Vibrare nella Dimensione Spirituale

 Nella Consapevolezza dell’Uno che siamo, è tanto importante oggi che ognuno di noi possa riconoscere in se stesso tutta l’Umanità come Famiglia di Anime nel medesimo processo evolutivo nell’Espansione verso la Luce. 

Oggi possiamo comprendere quei bisogni così profondamente legati alla nostra Evoluzione spirituale collettiva, nell’Intenzione di aprirci al Risveglio che accompagnerà la nascita della nostra nuova Umanità. 

Ogni giorno possiamo entrare nello spazio della nostra meditazione quotidiana, nel tempo necessario per permetterci di ascoltare le emozioni che si restimolano nella nostra interazione con gli altri, sia materiale che vibrazionale.  Possiamo accogliere la possibilità di  trasformare le nostre riflessioni che agiscono solo nel piano mentale, in un vero lavoro vibrazionale rivolto innanzitutto a noi stessi, ma anche a tutti coloro che “sentiranno” il cambiamento vibrazionale in noi e nell’Espansione del Campo oltre noi. 

Il nostro Pensiero mirato può trasformare ciò che collettivamente siamo nel Corpo Emotivo.   La nostra meditazione deve diventare il momento in cui riportiamo nell’UNO tutto ciò che è nell’esperienza della materia, in particolar modo ciò che è nella nostra memoria ancestrale, restimolata da ciò che appartiene al corpo emotivo collettivo.


Quando la materia abbraccia lo Spirito possiamo vivere le nostra vita in serenità, armonia e gratitudine per ciò che viviamo nell’Espansione del Dio Vivente in noi e diventiamo co-creatori nell’esperienza del presente e del futuro nostro e dell’Umanità,  perché le nostre nuove emozioni sono sentite e vibrano nel Corpo Emotivo collettivo.   

Nel  Pensiero “Mi dispiace per ciò che stiamo vivendo in questa difficile Esperienza”, attiviamo un importante processo nel quale accogliamo noi stessi nel nostro sentire,  superando il limite della separazione, per riconoscere che tutto, nella necessità evolutiva, ci appartiene.   

 

Uno dei temi più diffusi  che crea molte risonanze è legato al messaggio-base  "non essere", "non vivere".  Moltissimi sono i sintomi psichici e fisici associati a questa tematica.
Il permesso fondamentale di vivere viene ricevuto nel momento in cui nostra madre ci accoglie con gioia mentre ci formiamo in lei. Moltissimi però sono i bambini ai quali viene sottratto il diritto di nascere. La vita esiste ben oltre il corpo fisico, la materia sappiamo essere solo una parte di noi..., per questo, tutti i bambini ai quali viene negata la vita, sono Anime che spesso rimangono nel campo vibrazionale di bambini successivamente nati nella famiglia o nelle generazioni successive.
E' davvero molto importante verificare se nella nostra memoria ancestrale abbiamo questo messaggio, o cercare a fondo un'eventuale risonanza in questa tematica. La mancanza del permesso di vivere, può portare molte persone ad essere coinvolte in gravi incidenti o a vivere esperienze associate al senso di fallimento. La confusione, il senso d'inferiorità, l’insicurezza, la depressione, sono gli stati emotivi che lo caratterizzano. Molte forme di dipendenza hanno origine proprio in questo mancato permesso alla vita.

La risonanza in questa e in tante altre importanti tematiche ancestrali si farà sempre sentire fino a quando non saremo tutti stabilmente sintonizzati nelle frequenze della V dimensione.                  

Tutto ciò che appartiene al collettivo influirà sempre anche su di noi, anche se avremo fatto molto lavoro per guarire il nostro bambino interiore.

      

Abbiamo visto che per  dare forza alle nostre preghiere dobbiamo essere capaci di trasformare il nostro sentire, dobbiamo riuscire a vivere come se la nostra stessa preghiera fosse già esaudita, dobbiamo vivere già sintonizzati nelle frequenze della nostra Guarigione.

Tutto ciò che si manifesta a livello fisico è espressione di un bisogno molto profondo, il bisogno dell’Anima che necessita della nostra Consapevolezza per sintonizzarsi nelle frequenze dello Spirito e  per permetterci di armonizzare tutte le tematiche ancestrali legate all’Esperienza nella materia. 

C'è un'essenza floreale   che si chiama Green Bells of Ireland  che sintetizza tutto nel suo bellissimo significato: in tutto ciò che accade c'è armonia ...tutto non avviene mai a caso...

Per poter "accogliere" le opportunità che la vita ci offre dobbiamo riuscire a trasmutare ciò che viviamo nella nostra memoria ancestrale e ciò che nella risonanza si amplifica  in noi, quando le frequenze del corpo emotivo collettivo si abbassano.

Quando vibriamo nella Dimensione Spirituale possiamo percepire anche nella materia, nel corpo fisico, un Amore totale che ci nutre e che ci permette di amare e di accogliere noi stessi e ogni altro noi, nel rispetto della propria individualità e nella comprensione compassionevole dei nostri/suoi limiti. Comprendiamo che tutto ciò che stiamo vivendo è necessario per entrare nella piena consapevolezza di ciò che siamo. 

Nei momenti di intensa risonanza possiamo cogliere la preziosa opportunità di attivarci nella certezza di poter   sostenere in noi tutti coloro che sono in relazione vibrazionale a noi.     

Noi siamo co-creatori nella realtà che stiamo vivendo. 

 


 

 integrazionetranspersonale.blogspot.com

Commenti

Post popolari in questo blog

Il lavoro vibrazionale per la Terra

Il Risveglio

La bellezza dell'Anima oltre i limiti della materia

Contatti

Siamo Uno oltre i limiti dello spazio/tempo

Sosteniamo l'Umanità affinchè tutti possano sintonizzarsi nelle frequenze più elevate.

Armonizzare le tematiche ancestrali

La profonda Guarigione

La vera Libertà