La Rinascita Globale


 L’Esperienza umana nasce nell’allontanamento dell’uomo da Dio.
Adamo ed Eva simbolicamente danno origine al cammino dell’Umanità nel momento in cui credono di poter essere altro da Dio


Per poter tornare a Dio l’Umanità ha avuto bisogno di vivere la sua ESPERIENZA nella conoscenza del bene e del male.
Ma il male è solo ciò che si genera nella “caduta”.  
Il serpente dice ad Eva “se mangerai del frutto proibito, la mela 
( conoscenza del bene e del male), diventerai come Dio.
Il poter diventare come ha in sé il pensiero del due e scinde l’Uno che l’uomo è in Dio.

Nella Luce scegliamo di nutrire la nostra Espansione Divina per poter ricreare l’Uno che è stato diviso.


Quando perdiamo la sintonizzazione nelle frequenze più elevate dove tutto è solo AMORE, DIO, viviamo l’esperienza delle basse frequenze in cui tutto può essere solo dolore, sofferenza, buio.


Il buio è solo lo stato che si genera nella separazione. 
Il buio esiste solo come effetto della lontananza dalla Luce
Nella Luce tutto può essere solo Luce.

Tutto ciò che accade nella materia è espressione di un bisogno molto profondo, il bisogno dell’Anima che necessita della nostra Consapevolezza per sintonizzarsi nelle frequenze dello Spirito.

  
Il nostro Corpo fisico è solo una delle nostre manifestazioni.
Finalmente la fisica quantistica oggi convalida ciò che nelle antiche culture e nelle filosofie orientali si sa da millenni.
Siamo materia ma siamo soprattutto energia.
Il nostro corpo fisico è circondato da tanti Corpi sottili che sono campi di energia attraverso i quali siamo tutti collegati oltre lo Spazio-Tempo, parametri appartenenti solo alla dimensione fisica.
Tutti i nostri sintomi, tutti i nostri problemi, tutto ciò che viviamo è parte di quell’esperienza necessaria a riconoscere ciò che siamo oltre lo spazio-tempo.


Noi tutti possiamo scoprire di essere Anime Trasmutatrici se oggi abbiamo la Consapevolezza che il dolore vissuto nella nostra vita è ciò che ci ha permesso di evolvere e di acquisire quella sensibilità che sperimentiamo nella più profonda Con-divisone e Com-passione nei confronti di ogni altro noi sulla Terra e rispetto ai gravi problemi che ancora affliggono l’intera Umanità.

Oggi possiamo capire chi siamo e qual è lo scopo della nostra vita.

Oggi possiamo ritornare a vivere la nostra Dimensione Divina nella quale non esiste separazione e nella quale vibriamo nell’Espansione di tutto ciò che Siamo nell’Uno che E’.

Siamo Uno in Colui che E’ quando siamo sintonizzati nelle frequenze del Corpo Spirituale e viviamo la Connessione Spirito-Materia, che è Uno nel Padre e nel Figlio,  nella frequenza più elevata nella quale tutti vibriamo, sintonizzati all’unisono nello Spirito, Respiro Divino.
E’ tanto importante avere oggi questa CONSAPEVOLEZZA per porre fine alla sofferenza che l’Umanità ha sperimentato vita dopo vita nel suo cammino, nell’ESPERIENZA necessaria ad accogliere la profonda Verità a lungo celata.
Siamo Luce, siamo Divini, se riusciamo a spezzare la catena del vecchio sistema di credenze che da sempre limita l’uomo nella lettura necessaria per comprendere la storia della nostra Evoluzione, e per  vivere la nostra rinascita.


La scissione della materia dallo Spirito genera il due e scinde l’Uno che l’uomo è in Dio.
Tutto è fondamentale nella conoscenza del bene e del male affinchè possiamo arrivare a riconoscere la nostra Natura Divina che da troppo abbiamo ignorato, perché abbiamo perso la capacità di “sentire” ciò che siamo oltre la nostra Dimensione materiale.
Vibriamo nel Corpo Spirituale quando viviamo la CERTEZZA della nostra Profonda GUARIGIONE, nel Dio Vivente in noi
E’  necessario essere nella consapevolezza che tutto ciò che è separato, in opposizione nella materia, può essere riportato attraverso il nostro Pensiero nella sua realtà di Luce, nell’UNO.

Il cammino dell’uomo e’ L’Esperienza necessaria all’evoluzione dell’Umanità.

Quella  Gioia a cui da sempre l’uomo anela,  può essere solo GIOIA condivisa.



                                           
                                                   
Nel Corpo Emotivo e nel Corpo Spirituale tutto esiste oltre lo Spazio-Tempo
La nostra Evoluzione non può essere evoluzione individuale perché tutto ciò che appartiene all’Umanità è ciò che ci appartiene nell’unico Corpo Emotivo  che siamo.
Nella materia siamo tanti individui separati, ma nel Corpo Emotivo siamo Anime che anelano all’unisono a vibrare nelle frequenze più elevate.

Le nuove scoperte nell’ambito della fisica quantistica hanno permesso anche al mondo occidentale di dimostrare l’esistenza  del campo energetico intorno al corpo fisico.                                                         
Questo campo in realtà  è caratterizzato da diversi corpi sottili sintonizzati su differenti frequenze vibrazionali.
Nello stato di salute prevalgono le alte frequenze, mentre la malattia è la manifestazione nel corpo fisico di ciò che è in disarmonia nelle basse frequenze nel nostro campo energetico.                                                  

Tutti i traumi o gli stati emotivi dolorosi vissuti per diverso tempo, o ripetuti, creano un vero e proprio sconvolgimento che altera lo stato di salute prima nel campo energetico e successivamente nel corpo fisico.

Come molte malattie sono trasmissibili attraverso il DNA, così lo squilibrio nel corpo emotivo dei nostri antenati predispone il nostro campo energetico a sintonizzarsi su particolari frequenze vibrazionali.
Ereditiamo quindi non solo tutti i tratti fisici, ma anche una vera e propria  memoria ancestrale, responsabile di tutto ciò che attraiamo e viviamo  nella nostra vita.                                                                                               

Nei momenti in cui siamo più stressati e vulnerabili, entriamo in risonanza con lo stato emotivo di chi ci ha preceduto, possiamo persino vivere eventi già manifestatisi nelle generazioni precedenti, oppure  si evidenziano sintomi a livello fisico.
Tutto esiste a livello vibrazionale oltre il Tempo

E  tutto esiste a livello vibrazionale oltre lo Spazio.
Nel Corpo Emotivo siamo tutti collegati e tutto ciò che sentiamo e  viviamo nelle nostre emozioni contribuisce a creare un livello vibrazionale collettivo     

Siamo immersi in un Oceano in cui ogni movimento si trasmette al tutto.

Oggi anche la scienza accoglie questa assoluta Verità: siamo co-creatori della realtà che viviamo

Tutto ciò che accade nella materia è espressione di un bisogno molto profondo, il bisogno dell’Anima che necessita della nostra Consapevolezza per sintonizzarsi nelle frequenze dello Spirito.
E’ fondamentale la lettura che noi diamo agli eventi: accogliere e comprendere il bisogno dell’Anima può permetterci di interrompere quel circolo vizioso che continuiamo ad alimentare rivivendo le medesime emozioni, che, a livello vibrazionale, sono origine di quelle esperienze  che attraiamo.
Ricadiamo nella trappola del dolore perché, vita dopo vita, continuiamo a ricreare  e a percepire  Bene e Male come opposti.
Nella limitata comprensione della nostra dimensione materiale i “cattivi” rimangono separati dai “buoni” perché leggiamo la realtà secondo il pensiero dialettico bene/male e, replicando all’infinito il limite, rimaniamo lontani dalla possibilità di creare la realtà dell’Amore.
Anche tutte le nostre preghiere recitate nello scoramento e nella disperazione non possono aiutarci a interrompere la replica di ciò che viviamo nei ruoli generati dalla materia .

Noi siamo co-creatori dell’esperienza che stiamo vivendo e dobbiamo “guarire” per vivere il Miracolo.

Per vivere questa Certezza, per avere Fede,  dobbiamo essere già sintonizzati
e capaci di vivere la Connessione Spirito-Materia







Le nostre scelte sono fondamentali per il futuro che oggi stiamo creando.
Il nostro pianeta ci sta dando chiari segnali rispetto all’agonia alla quale potremmo essere destinati senza la CONSAPEVOLEZZA del potere che in ogni momento possiamo vivere per portare un nuovo flusso di energia in ogni evento.
Il nostro Pensiero può parlare al Corpo Emotivo e trasformare il dolore in Amore e Luce.






Tutto ritorna affinchè tutto possa essere trasmutato


E’ importante che, superati tutti gli schemi mentali legati al Giudizio, alle Forme Pensiero, ai Messaggi base, ognuno di noi  viva  nella consapevolezza dell’energia che creiamo con il nostro pensiero.
Qualunque cosa  stiamo  vivendo ora, possiamo riconoscere  che proprio questa  esperienza è ciò che la nostra Anima ha creato per permetterci oggi di fare quel salto per sintonizzarci nelle frequenze del nostro Corpo di Luce, per riconoscerci Unità di Corpo, Mente, Anima, Spirito.                              

Non potremo mai vivere la Gioia sino a quando questa Gioia non sarà la Gioia delle nostre Anime  che vibrano nell’Uno nel Corpo Spirituale.
Siamo Luce, siamo Divini, se riusciamo a spezzare la catena del vecchio sistema di credenze vivere oggi il nuovo Pensiero


Ecco la nuova direzione, ecco il salto che anche a livello mentale possiamo fare per entrare nel nuovo
Vivo l’esperienza nelle dimensioni superiori, smetto di vedere il mondo secondo gli schemi di giudizio che ho interiorizzato.
Faccio il salto.

 

Tutto esiste nella Luce ed esiste solo nel BENE

Ognuno di noi è stato creato ad immagine e somiglianza di Dio,

Ognuno di noi è Luce nel suo Corpo di Luce

Nella Luce siamo UNO, non c’è separazione, non ci sono opposti.
La realtà che viviamo è solo la realtà che scegliamo di vivere identificandoci nel TUTTO o nei singoli aspetti separati.
Se portiamo la nostra attenzione solo al corpo fisico o al corpo emotivo, non possiamo vivere la realtà della Luce.

Dio ci ha donato il libero arbitrio
In ogni momento possiamo scegliere su quale piano vogliamo vivere la nostra esperienza.
Se eleviamo la nostra Consapevolezza nel piano dello Spirito, possiamo comprendere tutto ciò che abbiamo attratto nella necessità dell’Anima.
Nella Luce anche il nostro carnefice è solo Luce
Nella Luce non esiste il male.
Il buio è solo la realtà delle dimensioni più basse, la realtà che cogliamo solo nel suo stato separato.E’ solo l’uomo che crea il buio allontanandosi dalla Luce

Nella consapevolezza dell’esistenza del Bene e del male possiamo scegliere di rimanere sintonizzati nel Bene.
Ecco il nuovo Pensiero:
Ringrazio la vita che mi permette di attrarre questo oggi perché così la mia Anima può evolvere nel piano dello Spirito
Non voglio cadere nella tentazione dando energia al buio.
Rimango nella Fiducia della mia Luce.
Nella Fede ho la certezza della mia guarigione

E rispetto a chi ancora percepisco come nemico:
Rimango nella fiducia che anche tu esisti nella Luce, e ciò che si manifesta in te nasce solo dallo stato di separazione che vivi allontanandoti dalla Luce.
Non voglio interagire con il buio che vedo in te, ma scelgo di nutrire la Luce in noi, mi appello alla tua e alla mia Espansione Divina, perché sono la medesima cosa.

Siamo UNO
La vita ci ha   portato a vivere questa esperienza, affinchè potessimo fare questo salto. 

Quando la materia abbraccia lo Spirito possiamo vivere le nostra vita in serenità, armonia e Gratitudine per ciò che viviamo nell’Espansione del Dio Vivente in noi e diventiamo co-creatori nell’esperienza del presente e del futuro nostro e dell’Umanità,  perché le nostre nuove emozioni sono sentite e vibrano nel Corpo Emotivo collettivo.

Il nostro Pensiero mirato può trasformare ciò che collettivamente siamo nel Corpo Emotivo
Siamo tanti e separati nella materia, siamo collegati nel Corpo Emotivo, siamo Uno nello Spirito, e nell’UNO vibriamo nelle frequenze più elevate, nelle quali tutto è solo Luce, Purezza, Innocenza, Gioia, Immortalità, Fiducia, Amore Incondizionato, Guarigione, Consapevolezza, DIO Vivente.

Tutto ciò che viviamo è il risultato di ciò che sentiamo in base alla Dimensione rispetto alla quale ci “sintonizziamo”.
Tutto dipende dal nostro sentire e le nostre emozioni creano la realtà che viviamo.
L’uomo, immagine di Dio, è co-creatore della realtà che vive
Il mondo che attualmente  stiamo creando è il risultato di ciò che la nostra mente sceglie come “punto focale” nel momento in cui ci “sintonizziamo” a livello vibrazionale, e  dipende dallo stato emotivo che vogliamo vivere.


In ogni momento possiamo scegliere il livello dimensionale rispetto al quale vogliamo sintonizzarci in base allo spazio che diamo a certe emozioni e in base alla separazione che creiamo quando dividiamo la realtà in bene e male, ponendoci in un atteggiamento di giudizio rispetto a ciò che noi interpretiamo come male.
In ogni momento ricreiamo la divisione operata da Adamo ed Eva costruendo la nostra realtà nella IV Dimensione, o anche nella III, nella II, alcuni,  purtroppo,  persino nella I

Quando l’uomo vive l’odio  crea la realtà della I Dimensione.
E’ la dimensione del male assoluto

Nel sentimento della vendetta l’uomo percepisce gli altri come “cattivi”e risponde con il diventare a sua volta aggressore.
Crea la realtà della II Dimensione

Quando viviamo emozioni come la paura (subisco) o l’aggressività (mi difendo) o ancora quando interiorizziamo un’immagine del mondo in cui viviamo nel pensiero di questi due atteggiamenti e ci ammaliamo, siamo nella realtà della III Dimensione.

Nella IV Dimensione abbiamo imparato a “controllare” i movimenti emotivi delle precedenti Dimensioni, ma percepiamo Bene e Male come opposti. Creiamo i cattivi, separati dai buoni. Ci percepiamo ancora nel limite, lontani dalla possibilità di creare la realtà dell’Amore.


La V Dimensione è il primo momento in cui iniziamo a riconoscere la possibilità della Luce.               
E’ l’atto creativo che eleva il nostro livello vibrazionale sintonizzandolo in un’ottica d’Amore.           
E’ il Mi-Ti riconosco figlio di Dio. 
Non siamo più vittime o persecutori,  ma comprendiamo come la realtà che attraiamo è solo quella realtà che noi stessi creiamo continuando a mantenere il nostro giudizio verso ciò che consideriamo solo nel suo aspetto separato.                                                                                                                          Non esiste vittima se riusciamo a vedere nel nostro persecutore il suo potenziale di Luce.                                      
Possiamo sempre scegliere di poter nutrire la nostra e la sua parte divina per poter ricreare l’Uno che è stato diviso.                                    

Nella consapevolezza dell’esistenza del bene e del male scelgo di rimanere sintonizzato nel bene. Qualunque cosa io stia vivendo ora, riconosco che proprio questa  esperienza è ciò che la mia Anima ha creato per permettermi oggi di fare quel salto nel sintonizzarmi nelle frequenze del mio Corpo di Luce, per riconoscermi Unità di Corpo Anima Spirito.  




Noi siamo Divini quando siamo nelle frequenze più elevate, quando siamo Uno in Dio.
La storia dell’uomo è il percorso evolutivo dell’Anima che proprio attraverso l’Esperienza nella materia, può ritrovare la sua capacità di vibrare nelle frequenze dello Spirito nelle quali siamo UNO.
“Dio creò l’uomo a sua immagine e somiglianza”, così si legge nel primo libro della Bibbia…”Chi vede me vede il Padre e chi è in me è nel Padre”, così si legge nel Vangelo di Giovanni…


Il Pensiero è ciò che ci unisce nelle frequenze più elevate, è ciò che ci permette di riconoscerci UNO nel Corpo Spirituale.
Il Pensiero è Gesù e Gesù è il primo uomo sintonizzato nelle frequenze della Luce.
Sempre nel Vangelo di Giovanni Gesù dice “Io sono la via, io sono la Verità e la Luce”.
Gesù è Figlio e Padre nello stesso tempo, Materia e Spirito.
Per vivere il Pensiero dobbiamo accogliere la materia rimanendo nello Spirito.


Nella materia ogni Esperienza è “occasione” per sintonizzarci nello Spirito.
Tutto ciò che viviamo nel dolore, nella sofferenza, è solo separazione.
Nel Pensiero noi riportiamo nell’Uno ciò che la nuda materia ci propone nel due, nell’opposizione.
                            

Questo è ciò che ci permette di sintonizzarci nella V Dimensione, la dimensione che possiamo preparare per tutti sulla Terra.


...............................................................................



Possiamo creare MIRACOLI quando viviamo la Certezza che ogni nostra preghiera “è già” esaudita
Se viviamo la nostra Fede in modo totale, senza dubbi ed esitazioni, probabilmente siamo già perfettamente sintonizzati e certamente la nostra preghiera ci permette di vivere la nostra vita nella Connessione Spirito-Materia.
Avere Fede è “sentire” in Fede ciò che siamo nella nostra profonda Guarigione  nell’UNO che siamo.
La preghiera sentita, accorata e recitata nella CONSAPEVOLEZZA dell’UNO, è lo strumento che ci permette di mettere in relazione ciò che siamo nel Corpo Emotivo con il desiderio di espansione nel Corpo Spirituale per vivere nella nostra vita la Connessione Spirito-Materia.
Ma la nostra preghiera per essere efficace deve essere sostenuta dalla CERTEZZA che la nostra richiesta, espressione della Volontà nell’UNO, possa essere esaudita.
“Chiedete, circondatevi dell’energia della vostra GUARIGIONE, e vi sarà dato…”
Questa è la nuova chiave di lettura che le più recenti traduzioni degli antichi testi sacri oggi ci propongono.
(Notevole è a questo proposito “La scienza perduta della preghiera “ Di Gregg Braden)


Ma come vivere la Certezza della nostra Guarigione quando siamo in continua risonanza con tutto ciò che è stato e continua ad essere nello stato di separazione dall’UNO?.
E’ necessario che la nostra preghiera sia sostenuta da un sentire sintonizzato nelle frequenze più elevate.

Tutti possiamo vivere questa Espansione attraverso la Medicina della Luce, un lavoro vibrazionale che ci permette di trasmutare le emozioni congeste nel Corpo Emotivo e  che sostiene l’Evoluzione dell’Anima nel suo processo di Espansione nel Corpo Spirituale, attraverso un linguaggio costituito da input vibrazionali.

Guarire nell’UNO significa accogliere in noi ogni “altro noi”, nell’umiltà della sua-nostra condizione umana, riconoscendo che tutto ciò che si manifesta nel buio è solo ciò che in noi va trasmutato.

Nella materia siamo separati,  ma nel Campo siamo UNO e tutto si manifesta in noi… 

Questa Consapevolezza è fondamentale per permetterci di armonizzare tutte le tematiche ancestrali e per accompagnare le Anime trasmutatrici nella Consapevolezza necessaria ad “assistere “ Il Processo di Trasmutazione Globale” dell’Umanità.
Stiamo vivendo un momento importantissimo per l’Evoluzione della Terra.
E’ più che mai necessario che chi ha la Consapevolezza che la nostra Guarigione è legata alla Guarigione collettiva e del nostro pianeta, si attivi in un lavoro mirato nella trasmutazione.
Possiamo oggi sentire la nostra appartenenza a questa Famiglia di Anime, nel cammino verso l’UNITA’ 
Possiamo tutti sentire la necessità di unirci in questo importante progetto.
E proprio per tutti coloro che oggi  sentono e  riconoscono la necessità di contribuire al processo di trasmutazione globale, esiste una proposta che si chiama  “Il lavoro vibrazionale per la Terra”, che ha come obiettivi
1)   Aiutarci ad entrare nel Pensiero della V Dimensione che ci permetterà di superare tutto quanto viviamo nel dualismo dialettico bene/male
2)   Adeguare il nostro livello vibrazionale,  in modo che questo  Pensiero sia sostenuto da un nuovo sentire.                                  

Nella Luce scegliamo di nutrire la nostra Espansione Divina per poter ricreare l’Uno che è stato diviso.   
Questo ci permette di essere sintonizzati con il bisogno della Terra Madre che sta lottando per affermarsi nella V dimensione insieme a tutte le sue creature.
Il nostro pensiero focalizzato nelle medesime Intenzioni ci permette di creare un potente flusso di energia capace di interagire con il Campo Vibrazionale della Terra.
Dobbiamo “credere” al Miracolo che possiamo vivere nel Pensiero attraverso il quale invochiamo il nostro “Per-DONO”, non per essere “perdonati”, ma perché siamo “certi” di poter ricevere quel DONO, espressione di quell’Amore Incondizionato  ed Infinito che è Fonte della Vita stessa.


Il lavoro vibrazionale per la Terra e per la nostra unica Famiglia, Umanità

viene pubblicato in ogni suo aggiornamento su questo blog e rappresenta un sostegno fondamentale per trasmutare tutto ciò che viviamo in ogni forma di disagio, individuale e collettivo.
Trasmutare significa riportare tutto ciò che è buio nella sua dimensione di Luce.

Il lavoro vibrazionale per la Terra è  presentato così da Marina Traversi, che ne è l’autrice: 

Sono certa che così come questo Amore ha potuto trasformarci in una Famiglia
nella quale ciascuno di noi può essere pienamente se stesso nel suo sentire,
può esprimere  la propria  unicità, sentendosi accolto a amato solo per questo,
insieme,
 ognuno nel proprio progetto di vita,
potremo attingere a questa nuova forza e consapevolezza e potremo diventare uno strumento  davvero importante per l’espansione di questa  
Vibrazione d’Amore.

Ciò che oggi sento sempre più forte in me è il desiderio che tutti sulla Terra possano vivere questo Amore.
Solo nell’Amore possiamo creare un futuro per tutti coloro che saranno oltre noi.
Siamo in un momento in cui è davvero importante che tutti comprendano la necessità di questa evoluzione collettiva, per questo voglio proporre, a chi vorrà seguirlo, il lavoro che a livello vibrazionale sostiene la rinascita nella Terra.

Dobbiamo trasmutare il dolore originario per la perdita della nostra Interezza per ritornare a vibrare nell’UNO.
Guarire nell’UNO significa accogliere in noi ogni “altro noi”, nell’umiltà della sua-nostra condizione umana, riconoscendo che tutto ciò che si manifesta nel buio è solo ciò che in noi va trasmutato.




Il lavoro vibrazionale per la Terra   è il risultato di un intensissimo lavoro nel quale le tematiche relative ai bisogni collettivi più sentiti diventano “preghiera” e “Intenzione”.

E’ costituito da due parti:

Nella prima sono proposte diverse frasi che “parlano” il linguaggio del Corpo Emotivo e che quindi per poter essere sentite e vissute anche da tutti coloro che le leggono, sono introdotte dalle parole “Mi dispiace”, “Grazie” e “Chiedo Per-DONO” 

Il nostro Pensiero ci permette di creare un potente flusso di energia capace di interagire con il Campo Vibrazionale della Terra.

Per questo è importante  “sentire” le nostre preghiere, dobbiamo vivere quel dolore espresso nel “Mi dispiace”,  riconoscendolo come momento fondamentale nella “catarsi” necessaria al processo di Purificazione,  fondamentale per permettere la Rinascita della nuova Umanità.

Dobbiamo “sentire” la profonda GRATITUDINE nel “Grazie” per ciò che nel nuovo possiamo vivere per creare la qualità vibrazionale del nuovo

Dobbiamo  credere al Miracolo
Dobbiamo vivere nel Pensiero attraverso il quale invochiamo il nostro “Per-DONO”, non per essere “perdonati”, ma perché siamo certi di poter ricevere quel DONO, espressione di quell’Amore Incondizionato  ed Infinito che è Fonte della Vita stessa.



La seconda parte del lavoro è costituita da un elenco di rimedi omeopatici ed essenze floreali, seguita da dalla citazione di diversi Salmi e versetti, proposti secondo un ordine ben preciso e assolutamente intenzionale.
In natura esiste tutto ciò che può in ogni momento essere vissuto nel “bene” o nel “male”.
Chi conosce i principi dell’Omeopatia sa che tutti i rimedi che la costituiscono sono quelle sostanze che se assunte nello stato della materia, nelle basse frequenze che la costituiscono, possono farci ammalare, ma se proposte nel loro principio vibrazionale, nelle varie Diluizioni, possono permetterci la Guarigione.
Anche i numeri dei Salmi, citati nella seconda parte del lavoro, vanno interpretati come Diluizioni particolarmente elevate, che permettono ai vari rimedi di vibrare nelle frequenze più alte
Diversi studiosi hanno scoperto che il Libro dei Salmi ha un potente potere di guarigione e confermano che molti testi antichi, usati in culture differenti e legati a religioni diverse, hanno in sé un potenziale  davvero importante da un punto di vista vibrazionale.


Tutti possiamo sentire a un livello sempre più profondo la trasformazione che viviamo mentre eleviamo il nostro campo nelle frequenze dello Spirito, che corrisponde in anatomia sottile,  al piano del Corpo di Luce
La nostra meditazione attraverso il lavoro può diventare il momento in cui riportiamo nell’UNO tutto ciò che nell’esperienza della materia viviamo nel due.

Esiste per tutti , nella scelta della Luce, la possibilità di vivere sulla Terra Amore,  Pace, Salute,  Armonia e condivisione del Bene
Grazie a tutti coloro che vorranno unirsi al progetto per la nostra rinascita collettiva !

Possiamo oggi sentire la  necessità  di azzerare il dolore che l’Umanità continua a riprodurre, per ritornare a vivere la nostra interezza nell’UNO che siamo.



Condividiamo la nostra Esperienza scrivendo sul blog
nella CONSAPEVOLEZZA che essere davvero presenti in questo lavoro significa sentire la responsabilità di ciò che ogni giorno alimentiamo con il nostro sentire, pensare e agire !

Possiamo oggi cominciare col comunicare la nostra  esperienza producendo un breve scritto che esprima quanto questo “incontro” con gli aggiornamenti sia oggi significativo nella nostra vita e nella nostra crescita individuale e relazionale.

Nell’attesa di comprendere se sarà possibile un giorno incontrarci e riunire tante persone nella molteplicità delle differenti esperienze di tante vite e situazioni,
GRAZIE

a tutti coloro che vorranno contribuire attraverso il loro scritto alla realizzazione di questo importante interscambio che può aiutare molti a raggiungere la Consapevolezza necessaria a  sostenere con il loro personale contributo in questo lavoro  il processo della trasmutazione globale.

Se siete interessati, o se siete in una situazione di  bisogno,  potete mettervi in contatto con Marina Ariela Traversi, cell.3203758431 indicando in un breve scritto, specificando il vostro problema e indicando poi il vostro nome, cognome, data di nascita.
 I vostri dati permetteranno a Marina di contattarvi nel tempo più breve




Commenti

Post popolari in questo blog

Contatti

Vivere il DONO

Il lavoro vibrazionale per la Terra

Siamo tutti collegati

Sintonizzarci nel nuovo

Nella Luce tutto è solo Amore.

Le nostre scelte sono fondamentali per il futuro che oggi stiamo creando..

La nuova Umanità

La risonanza

Ritroviamoci nella nostra vera Essenza